Bonifica dell'amianto a Napoli

bonifiche

Faiella Nicola s.r.l. opera nel delicato campo della bonifica dell’amianto a Napoli, applicando soluzioni mirate alla riduzione del rischio da esposizione. Si tratta di un materiale abbastanza comune in natura e in passato era molto usato per la sua resistenza al calore ma, la sua oggi accertata nocività ha portato a vietarne l'uso in molti paesi. Respirare polveri contenenti amianto porta infatti alla formazione di tumori, per tale ragione tutti quegli edifici che negli anni ’80 sono stati rivestiti con questo materiale devono essere bonificati, utilizzando delle tecniche appropriate, secondo precise normative. Faiella Nicola s.r.l. esegue nella massima sicurezza tutte le operazioni di smaltimento e rimozione di amianto, sia esso sotto forma di copertura, controsoffitto, serbatoio, canne fumarie, tubazioni o materiale abbandonato. 

La struttura aziendale consente un’accurata gestione del rifiuto, dalla produzione allo smaltimento, con una particolare attenzione alla sicurezza dei propri operai, che si traduce nell’utilizzo di attrezzature all’avanguardia e dedicate esclusivamente alle differenti fasi lavorative, finalizzate alla rimozione di MCA. Le scelte operative sono frutto dell’esperienza del personale tecnico, dell’attenzione delle normative vigenti e della collaborazione con gli enti di vigilanza competenti in materia.  
Il lavori di bonifica dell’amianto a Napoli fatti da Faiella Nicola s.r.l.possono essere di tre tipi:

  • Per rimozione, ciò eliminando completamente la presenza di amianto nell’edificio.
  • Per incapsulamento, un procedimento che utilizza l’impiego di prodotti penetranti o ricoprenti, che inglobano le fibre di amianto e formano una pellicola protettiva sulla superficie. Questo tipo di intervento implica una manutenzione costante che verifichi che l’isolamento sia sempre presente.
  • Per confinamento, nel quale è costruita una sorta di barriera a tenuta che separa le aree che vengono utilizzate nell’edifici dai luoghi dove è presente l'amianto. Per evitare ogni tipo di dispersione è comunque necessario usare anche il trattamento incapsulante.